Lazio

A Roma Solo Crudo

di vinoecibo
Feb. 11, 2016

A Roma Solo Crudo

Presente a Culinaria

Solo Crudo, il primo street food vegano crudista di Roma, sarà presente alla decima edizione di Culinaria il Gusto dell’Identità, che si terrà sabato 20 e domenica 21 febbraio presso Capitol Club (via Giuseppe Sacconi 39).

Solo Crudo ha spesso partecipato alle manifestazioni più importanti di Roma, enogastronomiche e non, quali Cucine di Strada o Design Art Food Market a Le Formiche Lab, e non poteva mancare a Culinaria che quest’anno festeggia la sua decima edizione, e per l’occasione cambia format, orari e location. Il tema di questa edizione è il Futurismo, a 85 anni dal lancio del “Manifesto della Cucina Futurista” di Filippo Tommaso Marinetti.

Il crudismo vegano è sicuramente l’alimentazione del futuro, così alla Culinaria del Futurismo ci sarà da assaggiare uno sfizioso menù elaborato dagli chef di Solo Crudo. Tartare Avocado e funghi champignon con finger lime e pepe Sichuan, Spaghetti di carote con salsa al mandarino, Sushi Raw Vegan, Spaghetti di zucchine al cacio e pepe e Crema pasticcera con ganache al cacao crudo.

Un disegno progettuale di quattro giovani

Solo Crudo è un progetto di quattro giovani imprenditori, particolarmente attenti alle dinamiche ambientali, partito con l’immediato successo a giugno 2015. Il progetto è andato subito oltre l’ambito della cucina, abbracciando uno stile di vita, un modo diverso di guardare al cibo come fonte di gioia e di benessere. Questo genere di ristorazione che mancava a Roma fino allo scorso anno, ora è una importante realtà, una tendenza destinata a diventare inarrestabile. Proprio per questo Solo Crudo ha deciso di raddoppiare, e tra pochi mesi aprirà le porte di un nuovo ristorante a Prati.

Il disegno parte dalla scelta delle materie prime e dei materiali che le circondano, tutti rigorosamente di recupero, ecologici e riciclabili. Solo Crudo è un piccolo locale di Slow Street Food nel cuore dei Parioli, dall'atmosfera calda e leggera, grazie all'uso di legno naturale e di maioliche dipinte a mano nei colori teneri del verde e bianco. Offrire il meglio per il benessere psicofisico indissolubilmente legato alla stagionalità, fa parte della ricerca costante degli chef, perché il crudismo è la scelta degli ingredienti autentici, rigorosamente gluten free e senza derivati di origine animale. La passione per il cibo crudo  può cambiare la consapevolezza e l'attenzione partendo dal proprio stile di vita, per arrivare a tutto l'ecosistema.

Un disegno progettuale di quattro giovani

Ad ogni stagione i suoi piatti

Gli chef di Solo Crudo sono un team perfettamente in sintonia, assortito per esperienza, entusiasmo e creatività. Valerio Foglia e Federico Mauceri hanno seguito i percorsi diversi, ma condividono la stessa visione dei quattro soci, continuando a stupire la città con i menù creativi e innovativi.

Il menù di Solo Crudo viene costantemente cambiato e aggiornato, seguendo le stagioni e l’estro degli chef. Non mancano gli classici: spaghetti di zucchine con salsa di pomodoro o tartare di avocado e funghi, ma anche le nuove creazioni, come spaghetti di carote al mandarino e radicchio o fiori di zucca con formaggio vegan, conquistano facilmente il palato.

Per gli amanti di vino e birra, nel menù di Solo Crudo ci sono bevande rigorosamente biologiche. Delle birre artigianali, come Bibock la Prepotenza, cruda, a bassa fermentazione, oppure una selezione di vini ad hoc, forniti da un'azienda romana Gelso della Valchetta, da un'azienda laziale Le Rose e da un'azienda abruzzese Cantina Frentana.

                                                                                                                                                                                                    A cura di Giulia Nekorkina

Ad ogni stagione i suoi piatti