12 Apostoli nella città del Cangrande della Scala

di Emanuela Sanavio
Nov. 5, 2019

Passione secolare per il buono e il bello  

12 apostoli soffitto.jpg

 

Verona è una città di pietra e d’acqua, permeata di storia e circondata da grandi cantine, ma anche ricca di tradizioni culinarie e da oltre cent’anni sede del 12 Apostoli.

Già varcando la soglia di questo ristorante ci si sente avvolti da una bellezza profonda che si palesa con le antiche stanze decorate da affreschi, gli eleganti pavimenti di pietra e le pregiate decorazioni dei soffitti. In un riuscito contrasto, l’arredamento minimale sui toni tra il bianco e il nero, insieme all’illuminazione progettata con cura, creano un ambiente di sensuale intimità.

 

12apostoli.jpg

 

Ci si trova in un edificio del 1700, a quel tempo adibito a luogo di scambi commerciali: il nome non ha quindi riferimenti religiosi ma è dedicato al ricordo dei 12 commercianti che qui si ritrovavano.

Filippo Gioco, giovane proprietario e maître, ha contribuito in prima persona alla rinascita di questo storico luogo di famiglia plasmando una sala di gentili e garbati professionisti.

 

12 apostoli pane.jpg

 

Dal canto suo Mauro Buffo, chef dai trascorsi importanti, ama sorprendere e incuriosire. Così è intrigante lasciarsi condurre in un percorso di delicate sfumature.

Ci si fa coccolare da una semplice chip di polenta soffiata che tra le sue sfoglie croccanti accoglie una soppressa pestata con maionese al bacon. Il percorso degli amuse bouche è sontuoso: dalla morbida madeleine alla zucca con burrata e uova di trota, all’illusione di carota che racchiude blu di capra e mostarda di pere, all’elegante melone giallo in agrodolce al succo di mela e sedano. Per terminare un “Buffo” gin fizz pirotecnico figlio di quella cucina ipertecnica tanto cara al suo maestro Ferran Adrià.

 

12 apostoli carne.jpg

 

E dopo il mondo a sé stante di questi variopinti benvenuti inizia la sequenza di una degustazione davvero interessante. A partire dal crudo di scampi con emulsione delle loro teste, liquirizia e spuma di topinambur, piatto che unisce tecnica e semplicità. “Abbiamo visite da Comacchio” è invece un’anguilla arrosto con bernese all’alloro e pomodori confit, un raffinato tocco di stile regalato a un piatto tipico delle feste.

 

12 apostoli crosta senape.jpg

 

La tradizione di “Te si un musso” (sei un’asino, in dialetto veneto) non lascia nulla al caso; in questo modo la pappardella all’uovo si veste a festa con l’olio al rosmarino e la pastissada.

Chicken wings sono alette di pollo croccanti in salsa d’ostriche e zenzero: un piatto che ridona nobiltà a quella parte del volatile destinata spesso ai fast food.

 

12 apostoli boccone brioche.jpg

 

Ecco ancora il midollo in brodo in doppio consommé di capriolo al levistico tra profumi nitidi e bocconi celestiali che ci portano in mezzo ai boschi cari allo chef.

Il maialino in salsa paranubes con purea di pastinaca, cavolo cappuccio rosso alla senape in grani evoca leggende di isole creole, con il suo sapore di calibrata intensità, morbido e avvolgente.

Si termina in dolcezza con le meringhette leggere al cacao e gelato al marsala e poi con cocoloco e screenshot, irrinunciabili dessert.

 

12 apostoli polenta.jpg

 

Ristorante 12 Apostoli  37121 VeronaVicolo Corticella San Marco, 3  Tel. (+39) 045 596999  - Chiuso domenica e lunedì

E-mail: info@12apostoli.com   Sito internet: www.12apostoli.com

12 apostoli boccone dopo pasta.jpg

 

 

12 apostoli anguilla.jpg

 

 

12 apostoli sgroppino.jpg

 

 

12 apostoli minestra.jpg

 

 

12 apostoli pasta e pastissa.jpg

 

 

12 apostoli boccone carne cotta.jpg

 

 

12 apostoli maial.jpg

 

 

12 apostoli dolce.jpg

 

 

12 apostoli altro dolce ancora.jpg