Loading...

L’Altra Tela del Ragno

di VinoeCibo
Giugno 15, 2017

Concerto di pizzica a Villa Castelli. Tra il pubblico arrivano giornalisti italiani e italo-tedeschi

E’ scattato il conto alla rovescia per il grande concerto in memoria di Giandomenico Caramia, il famoso musicista esperto di musica popolare scomparso prematuramente. Appuntamento sabato 17 giugno alle 20 nel parco della Musica di Villa Castelli, che sarà intitolato ufficialmente a lui dal sindaco Vitantonio Caliandro e da tutta l’amministrazione comunale. Subito dopo, al via il grande concerto che ha visto l’arrivo a Villa Castelli di artisti di fama internazionale come Mario Salvi, le sorelle Gomes e Josè Barros, tutti animati dal desiderio di ricordare il grande amico e musicista Giandomenico. “Sono molto emozionata”, dice la sorella di Giandomenico, Rossella Caramia. “Giandomenico era una persona che si faceva amare e apprezzare”. 

“In prossimità della Giornata europea della musica fissata per il 21 giugno”, dice il sindaco, Vitantonio Caliandro, “abbiamo voluto organizzare questo grande concerto e l’intitolazione del parco della musica a Giandomenico Caramia per ricordare la sua grande figura professionale e umana, ma anche per ribadire che la pizzica non è solo patrimonio della provincia di Lecce, ma anche di Villa Castelli, famosa per la pizzica con l’organetto, di cui Giandomenico era il massimo rappresentante”.

 

2wsindaco-vitantoniocaliandrom.jpg

 

L’evento presentato in conferenza stampa nella sala consiliare del Comune di Villa Castelli sarà anche l’occasione per dare il benvenuto ad un gruppo di giornalisti italiani e italo tedeschi che vengono ospitati, assieme agli artisti, per partecipare ad un educational, progettato dal Comune di Villa Castelli in partenariato con la rivista di turismo e cultura del Mediterraneo Spiagge, diretta da Carmen Mancarella (www.mediterraneantourism.it), grazie al Programma operativo regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo” Asse VI - Tutela dell’Ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali - Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche - Programma di promozione turistica nei mercati intermediati.

 

16wmuseodellamagnagrecia-avanti.jpg

I giornalisti, in rappresentanza di prestigiose testate come Meridiana, Il Giorno, la Nazione, Il Resto del Carlino, dazebao.com il sito ufficiale dei giornalisti parlamentari, Agenda Viaggi e per Berlino: berlinocacioepepe.it e “Goethe liebe Italien”, seguiranno un viaggio che li porterà a scoprire l’Altra tela del Ragno, la pizzica con l’organetto per cui Villa Castelli è famosa proprio grazie al musicista Giandomenico Caramia e le origini del tarantismo. Andranno infatti anche a Galatina per conoscere la chiesetta di San Paolo, meta di pellegrinaggio da parte dei tarantati e delle tarantate, e a Melpignano, dove, a fine agosto si volge la Notte della Taranta. Ma non mancheranno gli appuntamenti con le eccellenze della gastronomia e dell’imprenditoria di Villa Castelli, che si distingue nella produzione di vino, olio extravergine di oliva, piante officinali, dolci a base di pasta di mandorla (la pasta reale) e marmi. I giornalisti visiteranno anche il Museo della Magna Grecia, il sito archeologico di Pezza Petrosa e Canale Reale.

Tappa poi anche al mare nel parco naturale di Torre Colimena e le Saline dei Greci. Sosta in spiaggia a Torre Lapillo e appuntamento a Oria per completare la conoscenza della civiltà messapica dove è stato inaugurato da poco il museo archeologico comunale.

www.mediterraneantourism.it

 

13227014_1216244155062094_4543141340710619198_n.jpg