Vacanza "wine" a Merano

di Donato Sinigaglia
Set. 18, 2018

Dalle salutari escursioni fra i vigneti, alla paradisiaca Sky Spa dell'Hotel Terme sospesa tra cielo e terra

IMG_2562.JPG

 

E' tempo di vendemmia, di buon vino da abbinare ai prodotti del bosco: castagne e funghi. In Alto Adige, Merano e dintorni hanno molto da offrire in autunno. La città giardino, amata dall'imperatrice Sissi, pone il benessere al primo posto: a tavola, nel calice e nel relax. Per questo la perla dell'Alto Adige è tutta da scoprire. Qui natura e cultura s'intrecciano lungo le romantiche e salutari passeggiate o, guardandosi intorno, si colgono dai palazzi in stile liberty o dai castelli che la circondano. E' questo il periodo migliore per visitare l'elegante cittadina, con i suoi portici medioevali, il centro storico, il Castello Principesco (residenza dei principi del Tirolo), i giardini estesi su 12 ettari - eletti "Parco più bello d'Europa - di Castel Trauttmansdorff, luogo di villeggiatura dell'imperatrice Elisabetta d'Austria (Sissi). La passeggiata lungo il Passirio ha ispirato artisti e letterati da tutt'Europa.

 

IMG_2561.JPG

 

Da esplorare anche i dintorni, pedalando tranquillamente lungo la rete di piste ciclabili che si snodano attraverso i vigneti e godere della tavolozza dei colori che le foglie delle viti assumono con l'arrivo dell'autunno. E' il periodo giusto per immergersi nell'affascinante mondo del vino, per una vacanza a tema wine e a tutto relax. Punto di partenza per escursioni è l'Hotel Terme Merano che, durante il periodo della raccolta delle uve, propone agli ospiti la visita guidata ( ogni mercoledì, attraverso il sentiero di Sissi) alla storica Cantina del Castello Rametz con degustazione, la tradizionale Festa dell’Uva di Merano (19-21 ottobre, attrazione principale è la sfilata domenicale con le bande, carri decorati e costumi d'epoca) ed il Merano WineFestival (9-13 novembre), che porta nelle sale in stile Liberty del Kurhaus la selezione delle eccellenze food&wine nazionali e internazionali. L’Hotel Terme Merano ospita le degustazioni guidate Wine Master Classes di questo importante appuntamento, ideato e organizzato dal WineHunter Helmuth Köcher. La vacanza autunnale all’Hotel Terme Merano offre la possibilità di vivere i vari eventi potendo godere dei servizi e dell'esemplare esperienza del soggiorno in uno degli alberghi più esclusivi dell'Alto Adige.

 

IMG_2614.JPG

 

Alta gastronomia, ambienti raffinati e offerta wellness al top grazie all'innovativa Sky Spa in vetro e legno. Welcome in Paradiso (benvenuti in Paradiso) è l'espressione giusta per definire la spettacolare Sky Spa ( 3.200 metri quadrati), situata al quarto ed ultimo piano. E' la prima in Alto Adige ad essere ubicata in pieno centro. Un'esperienza esclusiva per chi vuole tranquillità e staccare la spina. Dalla piscina (infinity-pool, riscaldata a 34 gradi) si gode una vista completa del centro di Merano e delle montagne circostanti. E' un'oasi di benessere che comprende ben tre piscine, un giardino con palme, 12 cabine per i trattamenti benessere con ampie vetrate che consentono una vista panoramica, sauna filandese alle erbe, il bagno di vapore, le vaporizzazioni in sauna ed una vasca a immersione acqua fredda. La novità è data dai trattamenti personalizzati, in quanto il corpo è considerato come un tempio custode di energia di vita alimentata da quattro elementi: acqua, fuoco, aria e terra. I trattamenti collegati all'acqua sono funzionali contro lo stress; quelli corrispondenti al fuoco aiutano ad attivare l'energia del corpo; l'aria è associata alla bellezza interiore ed esteriore; mentre la terra aiuta l'equilibrio fisico e mentale.

 

bnproxy.jpg

 

La qualità è garantita dalle scelta meticolosa dei trattamenti benessere proposti (gel puro di Aloa, o l'innovativa tecnica del Jet Peel) e nei prodotti di bellezza utilizzati dai professionisti del settore beauty & wellness. L'oasi di benessere offre ampie zone di relax all'aperto con camino ed angolo dedicato a infusi, tisane e mele fresche dell'Alto Adige, il bar per snack e freschi cocktail. L'hotel dispone anche di un'area wellness di 1250 metri quadrati al piano terra, la Garden Spa accessibile a tutti gli ospiti senza vincolo di età. Da qui, in accappatoio, attraverso il tunnel di collegamento riscaldato si raggiungono le piscine delle Terme di Merano.

 

IMG_2622.JPG

 

Da scoprire anche l'interno dell'Hotel Terme: la hall è un intreccio di forme e colori dallo stile e comfort moderno nel design. La Palm Lounge, dove si gustano i cocktail creativi e si svolgono sfilate di moda, è dominata dai quadri che ritraggono Sissi, lampadari con corna di cervo e mobili in legno naturale. Contrasti tra stile moderno e tradizionale, firmati dall'architetto Matteo Thun si sposano nelle 24 suite e 139 camere.

 

IMG_2641.JPG

 

Il mix tra stile alpino e contemporaneo continua nel ristorante Olivi, con cucina a vista dove la creatività dello chef Karlheinz Falk (insegnante per 10 anni all'alberghiero di Merano) propone piatti a base dei migliori prodotti locali accompagnati da una attenta selezione dei vini dell'Alto Adige firmata dalla maitre e sommelier Manuela Terragnolo . "La mia cucina - afferma l'esecutive chef Falk - è attenta, rigorosa, mai banale. Anzi! La tradizione sta sempre alla base di tutti i piatti". Come lo steak di manzo con salsa al Lagrein e funghi, o i funghetti fritti con crema alle erbe e rotolini di spek, o il filetto di trota (salmerino) con semi di chia e insalata "Vitalis". Non manca mai la selezione di formaggi nostrani. Momenti conviviali anche nel Bistrò La Piazza, un cubo di vetro progettato da Hugo Demetz dove consumare piatti veloci ma gustosi, con vista nel centro della piazza delle Terme.

 

IMG_2634.JPG

 

Info: www.hoteltermemerano.it

 

IMG_2643.JPG

 

 

IMG_2644.JPG