Toscana

Un posticino anche per l'elicottero

di Il Merlo Parlante
Luglio 13, 2017

Villa Olmi, appena fuori Firenze

 
Se vi è andato male anche l'ennesimo tentativo di trovare un posticino libero per il ferragosto potete sempre provare per il prossimo fine settimana. Magari fra le dolci colline del chianti, e se vi capitasse di chiedervi se la crisi non è che un'invenzione dei soliti pessimisti, può essere che le righe che seguono soddisfino entrambe le domande.
 
junior-suite-villa.jpg

 

Visto che, a Villa Olmi, potete atterrare con l'elicottero direttamente sul grande prato verde davanti all'hotel o , se vi manca ancora l'ultimo euro per comprarvelo, potete sempre arrivarci con la vostra auto dopo aver lasciato l'autostrada, uscita Firenze sud, direzione Bagno a Ripoli, e li, trovare una camera per un paio di notti. Pochi minuti dal casello e vi troverete immersi in un mondo dove tutto è stato pensato per farvi sentire a casa vostra. Sempre che anche la camera da letto della vostra abitazione misuri almeno un cinquantinaio di metri quadri, sia arredata con mobili d'epoca originali, dipinti del settecento o secoli precedenti, soprammobili di squisita eleganza e preziosi al punto di suscitare le bramosie dei più blasonati antiquari e tappeti orientali da girarci intorno per paura di calpestarli, anche in bagno. Detto questo, facendo qualche passo indietro, e tornando all'ingresso...

 

olmi.JPG

 

Villa Olmi fin dalla hall della reception vi da subito l'idea di non essere arrivati in un qualsiasi hotel. Di fianco al banco delle chiavi (carte elettroniche rigorosamente in linea con tutta la tecnologia di cui è dotato il resort ma che architetti e restauratori hanno saputo celare magnificamente) sulla parete che vi guarda, le incisioni di Francesco Bartolozzi, della porta del paradiso del battistero di Firenze, v'introducono immediatamente in quelle che saranno le incredibili sorprese delle collezioni d'arte disseminate un po' ovunque.

Nei salotti, nei corridoi, nel bar, nel ristorante, nei passaggi da un piano all'altro o nei grandi saloni sui quali si affacciano le porte delle camere di ogni parte dell'intero complesso di Villa Olmi e degli altri due edifici: la Colonica e la Fattoria. Residenze non meno suggestive o meno ricche di fascino.

Anche se, a quel punto, le considererei come qualcosa di più- facile; anche in termini di prezzo. Cosa non elegante da farsi per un superluxury come Villa Olmi, per cui eccovi il link della web page. Dove troverete anche le immagini del ristorante e dei suoi manicaretti, della piscina, del parco, della "cantinetta", e di quant'altro non vi abbia detto. Come, appunto, dei prezzi.  Che non sono proprio... agrituristici.

 

villa olmi.JPG