Inizio dell'attività 2018 del Gruppo Ristoranti Regionali Cucina DOC

di Giuseppe Casagrande
Feb. 8, 2018

Al Ristorante Sartori's di Lavis dell'Hotel Sartori il pranzo benefico organizzato da Marinella Argentieri. Matrimonio d'amorosi sensi tra la cucina di terra (selvaggina), di mare (baccalà ) e di acqua dolce (salmerino alpino) con alcuni grandi vini trentini: le bollicine Trentodoc Riserva di Maso Poli, “Olivar” Bio Cesconi, i “Quattro Vicariati “; “Essenzia” di Pojer&Sandri

E’ iniziato in Trentino al Ristorante Sartori's dell'omonimo hotel di Lavis (TN) nel segno della solidarietà il nuovo anno di attività dell’Associazione Ristoranti Regionali Cucina DOC  che, con il pranzo solidale organizzato presso il suo associato Sartori’S Hotel a favore di A.N.V.O.L.T onlus Trento (Associazione nazionale volontari lotta contro i tumori, www.anvolt.org) ha attuato uno dei punti fondamentali del suo Statuto. A.N.V.O.L.T presente con proprie sedi in buona parte del territorio nazionale, è nata a Milano nel 1984 per dare ai malati di cancro e alle loro famiglie un sostegno pratico per alleviare le sofferenze e i problemi connessi alla malattia. L'Associazione Ristoranti Regionali Cucina DOC fu fondata nei primi Anni Settanta da Roberto Maggiano, un editore «goloso» che, assieme al mitico Luigi Veronelli, ebbe un'intuizione felicissima: quella di puntare sull'enogastronomia regionale creando un'aggregazione spontanea di ristoratori legati da un comune denominatore: la valorizzazione della cucina tipica locale. Per oltre cinque lustri, con passione, Roberto Maggiano ha stimolato i patron e gli chef del BelPaese spronandoli a riscoprire ricette, saperi e sapori da proporre nell'ambito di rassegne gastronomiche, corsi di cucina e convegni di studio.

 

Ristoranti-Regionali-Cucina-Danilo Moresco, Sandro Sartori, Lisa Zeni, Marinella Argentieri.jpg

 

Nacque così il Gruppo Ristoranti Regionali Cucina DOC. Dopo la sua immatura scomparsa, oggi è la moglie Marinella Argentieri che ha messo a frutto l'esperienza maturata in 40 anni di eventi enogastonomici, a coordinare l'attività e le iniziative dell'Associazione, la cui filosofia si basa sull'assunto che la buona cucina non può essere prerogativa solo di ristoranti «esclusivi» e privilegio di pochi clienti danarosi. Nata per tutelare il valore culturale dell'enogastronomia regionale e diventata nel corso degli anni elemento trainante dell'offerta turistica, oggi è presieduta da Angelo  Valentini, personalità di chiara fama del mondo enogastronomico nazionale. Vicepresidente è Danilo Moresco, patron del Ristorante <Da Pino> di San Michele all'Adige. Entrambi sostengono la valenza culturale e l'importanza che le cucine del territorio hanno per far conoscere le bellezze del Bel Paese.

 

ristoranti_regionali_cucina_doc_il_2018_solidarieta.jpg

 

 

Ma veniamo al menu proposto dalla brigata di cucina del Sartori’S Hotel di Lavis capitanata dallo chef executive Francesco Nitti. Un matrimonio d'amorosi sensi con i migliori vini del Trentino. Splendido il cubo di baccalà su crema di patate viola e chips di polenta abbinato allo spumante Trentodoc Maso Poli Riserva 2011. Deliziose anche le nocette di cervo scottate su pera alla grappa e cavoletto rosso, piatto abbinato al maestoso <Olivar> Biologico 2015 dell’Azienda Agricola Cesconi di Pressano, che ha accompagnato anche il risotto Carnaroli mantecato ai cardi con trancio di salmerino alpino e le sue uova. Da standing ovation il filetto di maialino mandorlato con patatine e porri alla cenere abbinato al possente <Quattro Vicariati> 2015 della Cavit. Dulcis in fundo, per chiudere in bellezza, le sfogliette croccanti di pasta matta con mele caramellate, crema di cannella e gelato ai pinoli abbinato al superbo vino dolce <Essenzia> 2010 di Pojer e Sandri.

Tra gli ospiti illustri il professor Claudio Eccher, chirurgo di chiara fama, è intervenuto sottolineando l’importanza della prevenzione nella malattia oncologica e ha lodato l’attività che A.N.V.O.L.T svolge anche in questa direzione. Il decano dei giornalisti enogastronomici trentini Giuseppe Casagrande ha presentato i vini e i loro produttori mentre il direttore del network <Italia a Tavola> Alberto Lupini ha riconosciuto il ruolo sostenuto negli anni da Ristoranti Regionali per la salvaguardia della cucina del territorio ed ha applaudito alla sua nuova attività benefica. Lisa Zeni, infine, presidente di A.N.V.O.L Trentom, ha parlato della benmerita attività del suo gruppo ringraziando Danilo Moresco, fondatore e vicepresidente dell'Associazione Ristoranti Regionali e Sandro Sartori, patron dell'Hotel ristorante di Lavis (nella foto) per la somma raccolta a scopo benefico. Che altro aggiungere? Evviva la cucina regionale.

www.ristorantiregionali.it

Nella foto sopra da sx: Danilo Moresco, Sandro Sartori, Lisa Zeni, Marinella Argentieri - Foto sotto la brigata del Ristorante Sartori's al lavoro per la splendida riuscita della serata

 

 

cucine Sartori's hotel ; Lavis, trento ; vinoecibo.JPG