Cucina gourmet in val di Fassa

di Leonardo Felician
Luglio 7, 2019

Nell'hotel tre stelle più una  

GranMugon (2).jpg

 

La posizione è un po’ defilata a Tamion, qualche chilometro di distanza sopra Vigo in Val di Fassa, ma l’hotel Gran Mugon, aperto nel 1974 con 29 camere e 60 coperti al ristorante merita attenzione per le sue camere ideali per coppie o amici che cercano praticità e semplicità: singole, matrimoniali o doppie, dotate di bagno con doccia, alcune con finestra, piccolo angolo con panca e tavolo, balcone con vista sulle montagne, ma anche junior e family suite, ampie e spaziose, alcune con pavimento in parquet o moquette con due zone letto separate, bagni tutti con finestra e bellissima vista dal balcone, in grado di sistemare con i genitori uno o due bambini.

 

Tamion,  (4).jpg

 

Ci sono poi le suite di grande metratura, disposte su due piani con scala interna, dotate di doppi servizi, uno con doccia e uno con vasca, pavimento in legno. Al piano sotto si trova l’angolo relax con divano e televisore, a richiesta lo spazio può diventare letto a castello per i ragazzi, e un servizio, mentre al piano superiore sta la camera matrimoniale con televisore e l’altro servizio.

 

Tamion,  (5).jpg

 

Si potrebbe immaginare che questo albergo curato nei minimi particolari e con un servizio impeccabile abbia quattro stelle: è vero, ma in senso non convenzionale, perché in realtà è di categoria tre stelle, ma il suo ristorante gourmet, con ingresso e in una sala separata dall’hotel, chiamato L Chimpl in onore di un simpatico uccellino dei boschi, ha guadagnato già nel 2013 una preziosa stella Michelin. Lo chef è Stefano Ghetta che trasmette alla sua piccola brigata di cucina la passione e la creatività del mestiere. In sala la moglie Katia Weiss spiega i piatti e le proposte uniche di una cucina sia ladina, sia innovativa e consiglia gli abbinamenti da un'adeguata carta dei vini del territorio.

 

Tamion,  (7).jpg

 

Qualche esempio tra gli antipasti, gazpacho di fragola, burrata, piselli, fagiolini e sorbetto alle more; tra i primi piatti bottoni al baccalà mantecato, porri alla brace, caviale e lime. Un secondo particolare, che rivisita con creatività la cacciagione tipica della cucina di montagna è il caldo e freddo di capriolo cotto nel fieno, cappuccio, mela e caramello al cirmolo. Anche tra i dessert i gusti di montagna sono presenti in primo piano, ma gli accostamenti destano sorpresa: la Tana è un dolce di cioccolato, pralinato, frutta secca, lamponi e gelato alla pigna.

 

Tamion,  (10).jpg

 

 

Stefano Ghetta.jpg

 

 

Stefano Ghetta _granmugon-tamion_vinoecibo.jpg

 

Hotel Gran Mugon   Strada de Tamion 3, Vigo di Fassa (TN)   Tel. 0462 769108   Email: info@hotelgranmugon.com      www.hotelgranmugon.com

Info: www.fassa.com   

Stefano Ghetta -vinoecibo-Tamion,  (14).jpg