Campania

A Conca Dei Marini al Monastero Santa Rosa

di vinoecibo
Marzo 27, 2017

A Conca dei Marini per vivere il Monastero Santa Rosa, un luxury hotel di caratura internazionale

Impeccabile la nuova vita dell'antico monastero

ll Resort Monastero Santa Rosa Hotel & Spa, raffinato Luxury Hotel di fama internazionale, è stato ricavato dalla ristrutturazione del Convento seicentesco delle Monache domenicane di clausura a cui si deve l’invenzione delle famosissime “sfogliatelle di Santa Rosa”. Il suo prodigioso recupero si deve a Bianca Sharma, imprenditrice statunitense, che nel 2001 se ne innamorò durante un’escursione in barca, vedendolo dal mare quasi sospeso sulle rupi in maestosa solitudine, lo acquistò e lo restaurò con lavori attentissimi e filologici. Un recupero durato oltre dieci anni, che ha portato all’attenzione internazionale un complesso architettonico elegante, raffinato e intriso di storia. Ideale per diventare un esclusivo paradiso di accoglienza, con la prestigiosa Spa ricavata nella roccia, il ristorante gourmet ispirato alla cucina mediterranea, le camere, dai caratteristici soffitti a volta, ricavate dalla ristrutturazione delle celle delle monache, che portano il nome delle piante officinali coltivate ancor oggi nei giardini e nel grande orto.  

 

Impeccabile la nuova vita dell'antico monastero

Paradiso raffinato

Un Boutique Hotel a cinque stelle dal fascino unico, in cui lusso e semplicità convivono armoniosamente. Un luogo capace di regalare ai suoi ospiti emozioni forti, sullo sfondo di uno dei paesaggi fra i più suggestivi al mondo, la Costiera Amalfitana, cantata e dipinta da artisti di tutte le epoche, prediletta dai viaggiatori fin dai tempi del Grand Tour.Ma ancor prima dalle pie suore che pur nella clausora ofrivano attraverso la ruota ristoro e cibo per i viandanti che godevano di quella irripetibile ospitalità trasmessa tanto intensamente da superare idelamente lo spessore delle mura.  

Paradiso raffinato

 

Ospitalità esclusiva

Oggi, gli ospiti sono accolti come un tempo, con il suono della campanella sotto l’arco d’ingresso da dove si odono soavi melodie che portano la mente alle pie orazioni delle sorelle. Maestre anche nel distillare dalle piante quei profumi di cui sono bagnate le salviettine offerte ad ogni ospite a ristoro del viaggio per giungere fino in quest'angolo di cielo amalfitano. Qui dove l’accoglienza e i servizi diventano impeccabili sotto la guida del direttore Flavio Colantuoni, approdato al Santa Rosa dopo esperienze in alcuni fra i più importanti hotel di tutto il mondo. All’esterno tutto profuma di limone e rosmarino. Piante che insieme a ulivi, buganvillea e gelsomini adornano i giardini terrazzati che degradano verso la piscina a sfioro, costruita sul bordo della scogliera. Piscina che da il senso dell'infinito come il panorama che si ammira dalle sue acque che si confondono con il cielo, il mare e le linee di una costa che non ha eguali al mondo.

 

Ospitalità esclusiva

La Spa

Il Monastero Santa Rosa, segnalato dal Sunday Times Style Spa tra i dieci migliori Resort con Spa al mondo, ha uno dei suoi angoli più affascinanti proprio nella zona wellness. Articolata su più piani, è stata infatti ricavata in uno spazio con le pareti di nuda roccia, accanto alle fondamenta che le sorelle vollere come pietra d'angolo per il loro ritiro di preghiera e serenità.. Soffitti a volte, mosaici e pareti di pietra evocano l’atmosfera di un tempo e completano con maestri l'atmosfera che rilassa solo allo sguardo. Un mondo d’acqua e di vapori profumati per vivere un viaggio sensoriale veramente unico e con una destinazione fatta di solo ed esclusivo benessere. I trattamenti , anche di coppia, possono essere effettuati anche all’aperto all’ombra di un pergolato che si affaccia sul mare, in un’atmosfera mediterranea, caratterizzata dal profumo dei limoni. Sulla terrazza, al termine del massaggio, si può fare un pranzo leggero, piacevolissimo da condividere in coppia.
 
La Spa

Il ristorante Refettorio

Non poteva che chiamarsi Il Refettorio: il ristorante del Santa Rosa ha un'anima tutta mediterranea, interpretata con maestria dallo chef stellato Christoph Bob, ex braccio destro del grande Heinz Beck, affiancato dalla validissima spalla Pasquale Paolillo, autentico e verace interprete dei sapori di questa terra, e da una brigata di livello internazionale. Bob propone una cucina creativa, innovativa, fantasiosa, frutto di una minuziosa ricerca sui prodotti. Ma, allo stesso tempo, la sua è una cucina fortemente ancorata ai valori del territorio, di cui vengono utilizzati molti prodotti tipici, alcuni dei quali coltivati all’insegna del biologico nell'orto terrazzato del Monastero baciato dal sole o provenienti dal vicino mar Tirreno, generoso di prodotti ittici prelibati. Si può cenare nell’antica e intima sala del ristorante, che sembra ricavata da una grotta, oppure all’aperto sotto la pergola fiorita di una terrazza, da cui si gode lo spettacolo del mare. 

Un rito che concilia con la vita è la colazione del mattino, che viene servita nella terrazza panoramica col sottofondo di suono dell’arpa: vengono proposte anche le famose sfogliatelle di Santa Rosa, una variante delle note sfogliatelle napoletane, create oltre tre secoli orsono nelle cucine del monastero. Erano il vanto delle suore Domenicane e sono la golosità del Resort.
 

Informazioni – Monastero Santa Rosa  Via Roma 2 – 84010 Conca dei Marini (SA) Costiera Amalfitana

Tel. +39 089 8321199 – www.monasterosantarosa.com – info@monasterosantarosa.com

 

Il ristorante Refettorio