Loading...

Il pistacchio di Raffadali in festa

di Annamaria Farina
Set. 27, 2017

Con le stelle della cucina per andare ben oltre la sagra paesana

Si è da poco conclusa la 3° festa del Pistacchio di Raffadali, Agrigento, anche soprannominato "l’oro verde” per il suo tipico colore e per quel suo cambiare valore in funzione al mercato ed alle complessità del raccolto e della sua lavorazione.
Un'edizione che per la prima volta ha voluto spingersi oltre alla più elementare festa di paese, e che con questa rinnovata edizione ha coinvolto sinergie multiple e professionisti provenienti dall'esterno per una riuscita che sembra essere andata oltre le aspettative.

 

22016766_10210299991631918_542886766_o.jpg

 

Oltre a gare, stand gastronomici, i laboratori con il Presidio Slowfood di Agrigento, mostre e concerti, fra gli ultimi autorevoli interventi di domenica sera, a chiudere la tre giorni dedicata al pistacchio, quello dello chef bistellato Pino Cuttaia del Ristorante la Madia di Licata, che proprio davanti ai gradini della Chiesa Madre ha presentato il suo nuovo libro "Per le Scale di Sicilia", inconfondibile fotografia del più caratteristico spaccato di paese di questa regione, e che ha sottolineato il valore delle origini, del territorio e della memoria, ma anche la presa di coscienza della contemporaneità con le sue dinamiche ed esigenze.

 

pistacchi raffadali.jpg

 

A seguire il tanto atteso show cooking dello chef raffadalese Vincenzo Butticè de il Ristorante Il Moro di Monza (che ha registrato fin da subito il tutto esaurito) trasferitosi al nord ormai da diversi anni con i fratelli Salvatore ed Antonella ma sempre aggrappati col cuore a questi luoghi e alle sue genti.
Sembra si parli di un afflusso che va oltre le 20.000 persone, dato presumibile dai tickets staccati per le consumazioni delle preparazioni dei tipici prodotti a base di pistacchio che si sono consumati nei banchetti allestiti lungo lo storico asse della passeggiata di Via Nazionale, vestita a festa per l'occasione e tinta di verde a voler simboleggiare le fronde delle piantagioni della campagna circostante (allestimento Arch. Laura Galvano).

 

raffadali pino cutaia.jpg

 

Soddisfatto ed entusiasta il Sindaco Silvio Cuffaro, già all'opera con il progetto per il 2018, con l'intento sempre più forte di dare maggior contenuto alla manifestazione e dar linfa all'intera comunità. Preziosa la partecipazione di produttori, artigiani ed istituzioni, così come la presenza dei giovani allievi dell'Alberghiero Nicolò Gallo di Agrigento.

 

chef pino cuttaia , raffadali.jpg

 

Non ci resta che augurarvi "Buona passiata a tutti" e arrivederci alla prossima edizione.

 

pino cuttaia pasta con pistacchi Rafadali.jpg

 

 

pistacchi  Cuttaia.jpg