Loading...

Maeli al contrario

di VinoeCibo
Marzo 9, 2018

All'Alicanto di Rovigo singolare degustazione al contrario 

dilavanzo.jpg

 

"Tasting en reverse", ovvero una degustazione al contrario, dal dolce al secco, guidata da Elisa Dilavanzo dinamica e brillante proprietaria dell'azienda vitivinicola Maeli, in abbinamento inverso con le creazioni gastronomiche studiate per l'occasione nella cucina creativa e di gusto di Fabio Beccati e di Francesco Fiorenzato dell'Alicanto, ristorante enoteca in quel di Rovigo. Città capoluogo del polesano da dove Elisa Dilavanzo, ormai affermata donna del vino, è partita qualche anno fa per conquistarsi il suo spazio nel mondo dell'enologia approdando a qualche manciata di chilometri sui morbidi pendii dei Colli Euganei.

 

colli euganei padiglione zero.jpg

 

Colli che anche grazie a Davide Rampello e Michele De Lucchi, che gli hanno celebrati trasportandoli quali concetti architettoni essenziali per realizzare il padiglione Zero dell'Expo di Milano, stanno imponendosi sempre più frequentemente all'attenzione degli estimatori del bere bene e del ben vivere immersi nelle bellezza naturale paesaggistica. Grazie anche a giovani imprenditrici del vino come la Dilavanzo e la sua “spalla” Elisabetta Marchetti che al pari dei molti altre colleghe e colleghi, con il loro lavoro di vignaioli della DOCG euganea, si prendono cura di un territorio incredibilmente affascinante. Dove anche l'arte e l'architettura dei secoli passati trova la miglior esaltazione possibile nell'ordine dei curati e preziosi vigneti che disegnano il dolce panorama collinare

 

21826_828137830596455_5661504355170388347_n-960x700.jpg

 

Territorio che trova una delle sue massime espressioni nel vino come quello che sarà servito durante l'appuntamento con queste due giovani donne del vino e con la degustazione dei loro cavali di battaglia enologici, martedì 13 Marzo dalle ore 20.00. Sarà decisamente decisamente originale come del resto promettono gli abbinamenti con il moscato giallo giallo di Casa Maeli nelle diverse tipologie e dove ogni etichetta sarà accompagnata da un piatto diverso a base di pesce, creato ad arte per la serata. Per i più curiosi ecco dunque la sequenza dei piatti sotto la foto

 

#maeli, # colli euganei -860x484.jpg

 

Il menù della serata al rovescio :

Macaron zafferano e pepe con caprino. 

Ricciola marinata e leggermente affumicata, pompelmo rosa, arachidi e wasabi con Fior d’Arancio.

Ravioli ripieni di canocchie alla busara, broccolo romanesco e pomodori secchi con Moscato Giallo frizzante col fondo.

Ombrina, radicchio tardivo di treviso e mandarino con Moscato Giallo Champenoise Brut Nature.

Crumble di frutta, cioccolato e mandorle.

 

Ricciola marinata e affumicata, wasabi, arachide e pompelmo.jpg

 

Va infine evidenziato che il Fior d’Arancio lo si gusterà anche nei cocktails serviti ad inizio e conclusione della cena all' Alicanto, da Fabrizio Borin, eclettico grafico, sommelier ed appassionato miscelista che darà vita a sapori nuovi con il Moscato Giallo, perché tutto si può trasformare in un cocktail elegante e spumeggiante come il perlage firmato Maeli. Insomma cocktails brillanti per una nuova armonia, creatività bellezza e quell'esclusivo savoir fare per un grande savoir vivre.

ristorante alicanto

tasting en reverse.jpg