Il Radicchio di Chioggia Igp va in Belgio

di Vinoecibo
Giugno 2, 2019

Il Consorzio tra gli ospiti dell’Ambasciata d’Italia a Bruxelles per la celebrazione della Festa della Repubblica, sui piatti il famoso radicchio rosso

3-Campi_conf_radicchio.jpg

 

Prosegue l’azione di valorizzazione del Radicchio di Chioggia Igp nel Nord Europa. La prossima settimana, infatti il del Consorzio di Tutela sarà in Belgio, in occasione della celebrazione della Festa della Repubblica presso l’Ambasciata d’Italia a Bruxelles.

«Siamo stati invitati dall’Ambasciata d’Italia in Belgio - spiega il presidente del Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia Igp, Giuseppe Boscolo Palo ( nella foto il primo a sx accanto a Daniele Stecco e Giuseppe Pan )  - a partecipare alle iniziative celebrative della Festa della nostra Repubblica previste il prossimo 4 giugno. Un invito che è stato prontamente accolto e che segna la reputazione che il Consorzio è riuscito a conquistare anche presso le Istituzioni internazionali, avendo partecipato negli scorsi due anni agli eventi organizzati presso l’Ambasciata d’Italia a Helsinki in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. E’ un’azione che ben si inquadra tra i compiti istituzionali di tutela e promozione per diffondere in Italia e all’estero il consumo e la conoscenza del Radicchio di Chioggia, in stretto collegamento con la valorizzazione del suo territorio di produzione attraverso l’indicazione geografica protetta».

«Puntiamo decisamente all’internazionalizzazione della promozione - prosegue Giuseppe Boscolo Palo - soprattutto verso il Nord-Europa, perché l’esperienza di questi ultimi anni di assidua presenza alle maggiori fiere nazionali ed estere ha fatto intravvedere ottime possibilità di affermazione del nostro prodotto in questi mercati, dove il consumatore è attento alle certificazioni di origine e di qualità ambientale. Inoltre, vi è un grande interesse per l’Italia, la nostra cultura, i nostri prodotti, soprattutto per quelli tipici regionali a denominazione di origine protetta e controllata che garantiscono lo stretto legame col territorio. L’agroalimentare "Made in Italy" è molto apprezzato soprattutto nelle fasce di popolazione con discreto potere d’acquisto».

 

1-Boscolo-Pan-Stecco a Macfrut 2019.jpg

 

Il Radicchio di Chioggia Igp sarà tra gli ingredienti dei piatti che verranno offerti nel ricevimento presso la Residenza dell’Ambasciata italiana a Bruxelles, al quale sono invitati oltre quattrocento ospiti, tra autorità politiche, istituzionali e diplomatiche, imprenditori, operatori commerciali, giornalisti e blogger. Assieme al nostro Radicchio, rappresenteranno il Veneto anche i prodotti di Lattebusche e il Consorzio del Prosecco Doc.

Accompagna la delegazione del Consorzio l’Assessore alle Politiche Comunitarie e Agricole, Daniele Stecco, in rappresentanza del Comune di Chioggia, che ha concesso il patrocinio alla missione di Bruxelles.

«Intendiamo continuare a supportare l’attività promozionale del Consorzio di tutela del Radicchio di Chioggia Igp - afferma l’Assessore Stecco - perché è in linea con le azioni dell’Amministrazione Comunale finalizzate alla valorizzazione delle risorse del nostro territorio. Infatti, in questa missione internazionale il Radicchio, che ha nel suo nome la Città, rappresenterà non solo il mondo agricolo, ma anche l’insieme delle realtà economiche del territorio clodiense, ricco di storia, tradizioni, paesaggio e gastronomia».

 

risotto_radicchio_ vinoecibo.jpg