Il Pigozzo dei Colli Euganei apre il suo "nido"

di Vinoecibo
Maggio 22, 2019

Per Cantine Aperte, la cantina dei Salvan apre i portoni della sua barricaia e della sua barchessa e fa entrare anche le oche di Michele Littamè. Vini antichi, ocaburgher e oca in onto Slow Food

salvan_vinoecibo_barricaia.jpg

 

Domenica 26 maggio nell'ambito della manifestazione promossa dal Movimento Turismo del Vino su tutto il territorio nazionale, anche per Il Pigozzo della famiglia Salvan di Due Carrare, ai piedi dei Colli Euganei, si aprono i portoni della cantina a partire dalle 0,30 e fio alle 18,00.
Alla mescita saranno proposti in degustazione i vini tradizionali DOC Colli Euganei e DOCG Bagnoli, ma ci sarà anche uno spazio di degustazione su prenotazione per le vecchie varietà prodotte dalle vinificazioni e microvinificazioni di uve autoctone e per vecchie annate delle riserve della cantina.

pattaresca, gatta_vinoecibo_pigozzo_salvan_corbinona.jpg

 

A partire dall'ora di pranzo si potrà incontrare il produttore di oca Michele Littamè che sarà a disposizione dei convenuti per rispondere alle curiosità del suo lavoro di "ocaiolo" e ovviamente per deliziare il palato dei presenti con le sue specialità gastronomiche: dalle 12 alle 18 ocaburger;  dalle 12 alle 14,30 (altri orari su richiesta)  e solo su prenotazione entro il 25/05 oca in onto (ricetta tradizionale presidio Slow Food) con piselli di Baone. I gruppi che desiderano riservare un tavolo possono già scrivere a info@salvan.it

Per gli altri non è necessaria la prenotazione.
Costo ingresso : 10€ comprensivo di tasca, calice e 4 degustazioni di vino (8€ se si possiede già il calice da un'altra cantina)

Salvan - Il Pigozzo

oca burger.jpg

 

 

cosciaoca-1140x570.jpg