I sapori della laguna di Venezia  a Slow Fish a Genova

di Il Merlo Parlante
Maggio 7, 2019

Al timone lo chef David Marchiori, dell’Osteria Plip, assieme ad Agugiaro&Figna e Slow Food. Dal 9 al 12 maggio 2019: “Pane e Pesci” nella Piazza delle Feste al Porto Adriatico di Genova

Pizza di laguna 2_ Slow Fish.jpeg

 

David Marchiori, il poliedrico chef dell’Osteria Plip della veneziana cittadina di Mestre, nell'immediato entroterra lagunare della Serenissima, sarà presente assieme ad Agugiaro&Figna e Slow Food, alla IX^ edizione di Slow Fish. Che proprio per questo 2019, da giovedì 9 a domenica 12 maggio, al Porto Adriatico di Genova, a far da filo conduttore ha un titolo che sembra coniato quasi a misura per questa trasferta di Marchiori: “Il mare: bene comune”.

 

Chef David Marchioro _ Osteria Plip - Mestre (Venezia) .jpeg

 

Una presenza, quella di David Marchiori allo Slow Fish di Genova, che va oltre all'amore per il mare condiviso dalle due emerite repubbliche marinare che pur se avversarie nei secoli passati, hanno sempre vissuto in simbiosi con le acque dei mari che le bagnano, e ora, grazie a Slow Fish, l'una assieme all'altra, si trovano unite nel difendere un bene tanto prezioso quanto insostituibile come può esserlo il fluido azzurro delle acque. Che non è mai stato ineluttabile confine, semmai la via per scambiare, fra popoli dai colori diversi, diverse conoscenze, culture, merci, cibo. « Per questo, abbiamo cercato di racchiudere il mare- spiega lo chef del Plip di Mestre – proprio con uno dei frutti della terra e del lavoro dell’uomo: il pane». Così David Marchiori porterà il sapore della laguna veneziana con il trancio pizza pala “Il lagunare”, farcito con crema di ghiozzo, il modesto ma gustosissimo pesce di laguna, caciotta, carletti e cefalo. Un piatto che unisce al pane il pesce povero, le erbe spontanee di laguna, con il formaggio a far da ghiotto collante a un trionfo di sapori.

 

Pizza di laguna 3_ Slow Fish.jpeg

 

Ed ancora così, che dopo il Vinitaly, continua la partnership tra Agugiaro & Figna e Slow Food, l’associazione internazionale no profit impegnata nel ridare il giusto valore al cibo nel mondo. L’azienda molitoria, partner ufficiale della IX^ edizione di Slow Fish sarà protagonista con la sua linea dedicata ai professionisti della ristorazione A&F Alta Cucina e Farina dello spazio food presente nella Piazza delle Feste. Per l’occasione, il cuoco dell’Osteria Plip di Mestre delizierà i presenti con una ricca selezione di panini in abbinamento con pesce povero, realizzati con le farine professionali Agugiaro&Figna Molini: panini farciti con seppie in umido, sarde beccafico con maionese al pistacchio, calamari, pesto, fagiolini e patate. Classica fra i classici poi, verrà proposta la mozzarella in carrozza con acciuga, baccalà matecato e salicornia. Infine per i tranci di pizza: pizza pala farcita con sgombro cipolla e mozzarella, oppure pomodoro, stracciatella e acciughe, oltre alla pizza “Il Lagunare”.

Davvero peccato per chi si perderà questo ben di Dio ma soprattutto queste magnetiche cibarie che dimostrano di come si possa fare cucina di gran levatura usando elementi definiti poveri ma ricchissimi di preziose valenze organolettiche e dal gran sapore. Soprattutto però, che non obbligano all'inesorabile sfruttamento delle sempre più scarse risorse dei mari della nostra terra ma seguono i cicli e i ritmi della natura prima di diventare cibo e che David Marchiori del Plip  sembra conoscere a dovere. Ma questa è un'altra storia che vi racconterò un'altra volta, dopo Genova e dopo Slow Fish.

 

56226139_2612629638810583_8544259195355004928_n.jpg