Faenza e la sua CENA ITINERANTE

di Annamaria Farina
Maggio 17, 2018

XI edizione - Faenza 18-19-20 maggio 2018

Saranno le strade di Faenza con i suoi spazi pubblici, ma anche quelli privati, a diventare palcoscenico della tre giorni dedicata a cibo ed arte voluta anche quest’anno dal Distretto A Faenza Art District e che permetterà ai visitatori di trascorrere il fine settimana immergendosi nel tessuto cittadino consumando proposte di grandi chef​ e ​progetti d’arte urbana

 

32474111_10211870915744039_3031310350407434240_n.jpg

 

L’idea iniziale di una “semplice” cena diffusa nel centro storico faentino che approfittava dell’apertura serale di alcuni studi d’arte, negli anni ha acquisito corpo e spessore, dilatandosi nel tempo e nello spazio, per arrivare a questa nuova edizione con un’offerta ben più articolata con 54 spazi visitabili e resi pedonali per l’occasione: quindi non solo cibo ma anche studi, musei, e quasi una settantina di eventi​ tra mostre, allestimenti, visite guidate, laboratori, musica.
I visitatori, calice alla mano, potranno gestire in autonomia il proprio percorso, avvalendosi anche di navette elettrice che collegheranno i punti più distanti di questo ricco reticolato.

 

32399229_10211870913103973_6978513792262995968_n.jpg

 

Per gli appassionati del food alcune anticipazioni di questa ricca kermesse
Venerdì 18 maggio: La pizza contemporanea di ‘​O Fiore Mio​ e ​Pummà​ con impasti al lievito madre, farine bio macinate a pietra e grande selezione di ingredienti. Il mare dello chef Omar Casali del ​Marè​ di Cesenatico, e Pier Giorgio Parini​ impegnato nella supervisione dei piatti del nuovo Benso di Forlì, mentre Gianluca Gorini avrà una postazione alla Cena Itinerante nel quale proporrà la versione da passeggio della sua concezione avanguardistica di “Romagna in fiore”.
Prima partecipazione per ​Scamporella​ con il suo picnic country-chic, mentre presenza costante sarà quella di ​Postrivoro​, con i ragazzi di ​Raw Magna.

 

32423037_10211870910063897_1596797273612746752_n.jpg

 

lberto Faccani​ del Magnolia di Cesenatico (2 Stelle MICHELIN), presente sia nella cena del venerdì che il giorno seguente con “​Magnolia To go”​, il furgoncino che farà viaggiare il cibo di strada.
Curiosa per i più sarà la passeggiata-lezione di Sabato 19 maggio​, dove lungo il fiume ​Lamone ​a Faenza i visitatori incontreranno Valeria Mosca​, pioniera in Italia nella raccolta conservazione e uso in cucina del cibo selvatico e che in un paio d’ore cercherà di sensibilizzare all’uso di alimenti prodotti spontaneamente dall’ambiente, dalle ​piante selvatiche e dagli insetti​ (su prenotazione https://pptng.it/foraging​)

 

 

32501196_10211870916104048_1512540671079088128_n.jpg

 

Domenica 20 maggio​ dopo aver consumato una golosa colazione collettiva ancora laboratori, visite guidate e passeggiate urbane.
Quindi cibo sì , ma soprattutto valorizzazione del territorio e degli spazi urbani quale luogo imprescindibile dove si snoda la vita di tutti i giorni ed ogni attività: questa è anche la finalità della seconda edizione di Urban Art Contest, il bando internazionale curato dall’architetto Bianca Maria Canepa che premierà l’artista che con la sua opera contribuirà più di altri con un’idea vincente alla riqualificazione della città.
Non resta quindi che saltare in auto ed avviarsi ....venerdì è vicino, e Faenza con la sua arte e la sua cucina vi attende!

 

 

IL PROGRAMMA RESTA INVARIATO IN CASO DI MALTEMPO

Distretto A Weekend​ è un progetto di ​Distretto A Faenza  www.distrettoa.it
Info line 392 0319674 dal lunedì al sabato dalle 14.00 alle 18.00
Per la passeggiata-lezione di foraging è necessario prenotare qui https://pptng.it/foraging​, oppure chiamare il 3453397052, o inviare una email a lorenzo@popeating.it