A Milano Ad Assaggiare I Grandi Chef

di Annamaria Farina
Marzo 31, 2016

A Milano ad assaggiare i grandi chef ,Invito intrigante per il gourmet,Un Taste da segnare in agenda

Fra gli ingredienti anche un pizzico di pazzia

“Vieni ad assaggiare i grandi chef” : è questo l’invito della nuova edizione di Taste of Milano di questo 2016, assaggiare i grandi chef …e quale messaggio più intrigante potrebbe esserci per un appassionato di alta cucina?!?!
Loro, gli chef, sono già al lavoro: qualcuno deve ancora capire cosa proporre (come Elio Sironi che prima vuole visitare gli spazi per calarsi nel luogo e dare una proposta coerente), qualcun altro ha già le idee chiare e dichiara di aver già tutto pronto (è la volta di Tano Simonato, sempre brioso ed energico!!! …ma speriamo sia solo un modo di dire e non abbia davvero preparato ancora nulla, altrimenti che assaggeremo a maggio??), altri stanno valutando. In ogni caso tutti cercheranno di raccontare il proprio operato e la propria persona (Felice Lo Basso fieramente porterà la sua Puglia!!! ma per chi lo conosce sa che lo fa da sempre ed ovunque: professionista entusiasta del proprio territorio e delle proprie origini!), altri fanno ingresso per la prima volta in questa edizione (vedi Terrry Giacomello che cercherà di coniugare le materie prime della regione nel quale oggi opera -l’Emilia Romagna- con le origini friulane e le esperienze estere), e c’è chi forse porterà un po’ di scompiglio con un briciolo di pazzia come ha fatto questa mattina uno dei fratelli Costardi saltellando fra giornalissti e colleghi (forse la scarpa comoda gli serviva a questo!?!!??)

Fra gli ingredienti anche un pizzico di pazzia

Un Taste da segnare in agenda

In ogni caso saranno tutti all’opera per deliziare i palati, per confrontarsi con i più semplici golosi e con i gourmet più incalliti.
Quali le date da segnare in agenda: dal 19 al 22 maggio, e quest’anno non più negli spazi di via Tortona in cui Taste of Milano è stato ospite con successo per ben tre anni , ma negli spazi del The Mall in Porta Nuova dove, per volere di Brand Events Italy che si occupa delle edizioni italiane della kermesse, migrerà occupando uno spazio di formazione più recente definito intorno a Piazza Gae Aulenti, la Torre di Unicredit ed il bosco verticale, godendo della vicinanza di stazioni della metropolitana e stazioni ferroviarie di Milano Centrale e Garibaldi, e già sede di importanti manifestazioni legate alla moda, all’arte ed alla finanza.
«Abbiamo voluto rendere questa edizione - afferma Mauro Dorigo, General Manager di Brand Events Italy – speciale, non solo con il cambio della location, sicuramente più strategica, ma anche nello stile: pur mantenendo Taste of Milano accessibile al grande pubblico cercheremo di concentrarci sui dettagli che saranno, in un certo senso, di classe».  

Un Taste da segnare in agenda

Sponsor di elevata caratura

Sempre in partnership con Electrolux e la preziosa collaborazione di molteplici main sponsor come il nuovo ingresso di Etihad Airways. Si troveranno nomi come Ferrarelle, Caffè Musetti, Trimani Vinai in Roma, Molino Vigevano, Snaidero e Villa Massa che con la propria specificità porteranno a Taste of Milano interessanti momenti di discussione ed intrattenimento: la “Casa Electrolux” dove incontrare uno chef, un talk show all’aroma di caffè supportato da Caffè Musetti, Ferrarelle che consentirà di approcciare all’ “alta” pizza oltre a tempi e spazi dedicati alla lievitazione ed alle farine del quale si occuperà Molino Vigevano. Opinion leader, giornalisti, produttori si ritroveranno negli spazi allestiti da Snaidero, mentre all’Enoteca Trimani Vinai in Roma verranno affidate le degustazioni con il nuovo ingresso di Villa Massa ed il suo liquore a base di limoni. 
Sponsor di elevata caratura

Cuochi come fosse un monsone

 E ancora Vip Lounge per momenti più glamour, Area Kids destinati ai bimbi, musica che affiancherà i momenti di degustazione affidata a RDS che completerà questa esperienza sensoriale a tutto tondo.

Quali gli chef milanesi: Roberto Okabe con Finger’s, Andrea Provenzani de Il Liberty, Yoji Tokuyoshi di Tokuyoshi, Roberto Conti del Trussardi alla Scala, Felice Lo Basso del nuovo Felix Lo Basso Restaurant, Wicky Pryian del Wicky’s, Elio Sironi del Ceresio 7, Alessandro Buffolino di Ristorante Acanto dell’Hotel Principe di Savoia, Andrea Berton del Ristorante Berton, Luigi Taglienti del nuovo Ristorante Lume e Tano Simonato di Tano Passami l’Olio.

Ospiti da fuori regione: Giuseppe Iannotti di Kresios di Telese Terme (BN) e Barcellona, Terry Giacomello di Inkiostro Parma, Angelo Troiani de Il Convivio Roma e Christian e Manuel Costardi del Ristorante Christian&Manuel di Vercelli, oltre a numerosi altri colleghi prevenienti da più parti del nostro territorio italiano.

The Mall, Piazza Lina Bo Bardi, Porta Nuova Varesine, dal 19 al 22 maggio 2016 - ingresso euro 16,00
Orari: giovedì alle 19:00 alle 02:00, venerdì dalle 12:30 alle 15:30 e dalle 19:00 alle 24:00, sabato dalle 12:30 alle 16:30 e dalle 19:00 alle 24:00 e domenica dalle 12:30 alle 16:30 e dalle 19:00 alle 24:00.
Per tutti i dettagli www.tasteofmilano.it  

Cuochi come fosse un monsone