Omaggio a Gioachino Rossini

di Donato Sinigaglia
Ott. 30, 2018

Da Giovanni Cova il panettone al gran cioccolato in onore del gran musicista e dell'arte musicale italiana

IMG_3862.jpg

 

Nell'anno dedicato al 150. anniversario di Gioachino Rossini (1868-2018), un grande della musica ed amante della buona cucina, non poteva mancare il dolce classico del Natale a lui dedicato: il panettone al gran cioccolato Rossini. Un omaggio allo straordinario compositore fatto da Giovanni Cova & C., prestigiosa pasticceria di Milano, che per presentare l'iniziativa ha rinnovato la collaborazione con l'Archivio Storico Ricordi, custode delle opere dei più grandi maestri del melodramma. Ricoperto con losanghe di cioccolato fondente e granella di nocciole ed arricchito da preziose gocce di cioccolato fondente, uova rigorosamente fresche e mix di farine selezionate in oltre 80 anni al lievito madre capaci di fare la differenza su un processo di lavorazione di 72 ore, la golosa ricetta è avvolta nell'incarto con stampata la partitura dell'opera "L'Italiana in Algeri" del maestro Gioachino Rossini. Incarto e prodotto che regalano l'emozione di impreziosire la tavola natalizia con un'ode alla più straordinaria cultura musicale italiana, da assaporare cogliendone gli aromi, per un'esperienza dei cinque sensi. "Suggeriamo - dice Andrea Muzzi, Ceo della Dolciaria Borsari - di gustarlo in famiglia magari ascoltando l'opera "L'italiana in Algeri" e per quanti amano l'approfondimento raccontandone la trama".

 

ebe57749-86ec-422c-b9e6-0aac88ccce63.JPG

 

Le opere conservate dall'Archivio Storico Ricordi impreziosiscono l'incarto dei panettoni firmati Giovanni Cova & C. Tutti sono vestiti con immagini e partiture dei grandi musicisti: Puccini (Madama Butterflay), Mascagni (Iris) e tanti altri. Era il 1930 quando Giovanni Cova, all'ombra della Madonnina, inizia la sua attività con il vero "panettun de Milan". Ma la storia del marchio ha radici ben più lontane, che risalgono agli anni della Bella Epoque milanesi e alla leggiadre visioni di donne avvolte in chiffon e merletti svolazzanti. Qualificandosi ben presto con il marchio che rinnova la tradizione il panettone Giovanni Cova & C. è oggi un simbolo in continua evoluzione. Ed è diventato brand premium delGruppo Idb, Industria Dolciaria Borsari, con stabilimento a Badia Polesine. Azienda leader nel settore che nel 2027 ha registrato una crescita del 7,80 per cento, con un fatturato di 45 milioni di euro. La collaborazione con l'Archivio Storico Ricordi è consolidata. Nato nel 1808, l'archivio rappresenta la memoria storica dell'editore musicale Ricordi. Il suo prestigio sta nella varietà di documenti conservati che permettono di conoscere un patrimonio non solo musicale ma anche pittorico, scenografico dalle arti minori al mondo del teatro, offrendo una visione completa della cultura, dell'industria e della società italiana. "Oggi l'Archivio - spiega il direttore Pierluigi Ledda - preserva e promuove il proprio patrimonio artistico attraverso la ricerca scientifica, il restauro conservativo, mostre e pubblicazioni con l'obiettivo di essere sempre più accessibile. Con lo stesso intento siamo legati al panettone milanese, vera eccellenza dolciaria, quale mezzo per promuovere il nostro tesoro musicale e iconografico nel mondo".

 

borsari panettone rossini giachino.JPG