Loading...

Le spezie per una doppia serata al museo Loison

di VinoeCibo
Ott. 16, 2017

A cura dell’associazione Angolo Vicentino dell’Avventura e il patrocinio della Biblioteca Internazionale "La Vigna"

Doppia serata, il 26 e 27 settembre, presso il “laboratorio del Gusto Loison” a cura dell’associazione Angolo Vicentino dell’Avventura e con il patrocinio della Biblioteca Internazionale "La Vigna" per la presentazione di una ricca rassegna fotografica incentrata sulle vie carovaniere dall'Asia al Medio Oriente, nuove rotte che hanno permesso di diffondere nuovi saperi e sapori.

Dopo gli onori di casa di Dario Loison, che ha introdotto la serata raccontando la sua sconfinata passione per le spezie e le sue ricerche soprattutto sulla vaniglia del Madagascar, Maurizio Cucchiara, Roberto Virgili e Daniele Giaretta della suddetta associazione hanno presentato la serata con una ricca rassegna fotografica sulle vie carovaniere e le rotte marittime commerciali, attraverso le quali spezie, nuovi gusti e sapori, idee e credenze, viaggiavano per migliaia di chilometri, attraversando l’Asia e il Medio Oriente, superando deserti infuocati e montagne invalicabili, creando empori, mercati e città. Immagini e narrazioni, quelle portate dall’Angolo Vicentino dell'Avventura, cariche di suggestione e di forte impatto evocativo.

 

 

P9260225.JPG

 

A seguire, l’intervento della dottoressa Francesca Vinci, referente del Loison Museum, che ha posto l'accento su Venezia e monopolio del commercio delle spezie, arricchendo la narrazione con video e immagini della laguna, delle “calli dei spezier”, di Rialto e delle confraternite. Dalla teoria alla pratica con la possibilità dapprima di testare con l’olfatto tutti i profumi delle spezie e poi con la parte più dolce e nobile, una prelibata degustazione di Veneziana al Mandarino tardivo di Ciaculli (presidio Slow Food), Panettone liquirizia e zafferano e Panettone alla rosa; affiancati da Macaron al gusto di Panettone all’amarena e Lollipop al sapore di Panettone liquirizia e zafferano. Grazie, inoltre, alla Sommelier Daniela Mura, la degustazione è stata innaffiata da due vini di grande spessore: Bellussi Prosecco di Valdobbiadene Docg Dry millesimato 2016, e Verduzzo Soandre Passito Doc Lison Pramaggiore.

 

 

P9260119.JPG