Loading...

Da Alì e Ju’sto un aiuto concreto per la Neurologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova

di VinoeCibo
Luglio 11, 2018

Oltre a proporsi come catena leader nella gdo del Veneto, Alì ha messo in vendita i braccialetti  Ju’sto nei suoi supermercati Alì e Alìper. Quasi  € 25.000,00 raccolti in meno di due mesi e donati all’Associazione “Uniti per Crescere” della Neurologia Pediatrica dell'Ospedale di Padova.

affd303b562b455f3a5940b9645c5238.jpg

 

Presso il punto vendita Aliper di Padova - Via Vittorio Saetta n. 6, l'altro giorno si è tenuta la cerimonia di consegna del ricavato del progetto “Il braccialetto Ju’sto per i bambini della Neurologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova”.

La virtuosa partnership tra Alì S.p.A., storica azienda padovana che conta 111 punti vendita nel territorio veneto e in provincia di Ferrara e Ju'sto S.r.l., brand italiano di borse e accessori dal respiro e dal gusto internazionale (che ha permesso nel 2017 di raccogliere € 18.700,00) in meno di due mesi ha consentito, attraverso la vendita di un nuovo braccialetto Ju’sto in tutta la rete Alì e Alìper, di raccogliere altri € 24.450,00, consegnati oggi nelle mani del Prof. Giorgio Perilongo, e di Roberta Colella, rispettivamente, Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Uniti per Crescere. In questi due mesi anche i negozi Victory, rivenditori Ju’sto, hanno proposto i braccialetti, apportando € 3.450,00 di proventi, e contribuendo così a raggiungere un altro ambizioso traguardo. La somma consentirà il finanziamento di una borsa di dottorato per un medico pediatra specializzato in neurologia, che si occuperà delle patologie croniche su base vascolare e immunologiche. L’obiettivo della partnership è quello di poter potenziare l’organico del reparto di Neurologia e Neurofisiologia Pediatrica di Padova a medio termine, ovvero per i prossimi tre anni.

 

6ff9510c5a69c8d73a53bc432ca436fe.jpg__800x450_q85_crop_subsampling-2.jpg

Vogliamo esprimere un profondo e sincero GRAZIE ad Alì e JU’STO per aver collaborato e creduto ancora una volta in questa iniziativa di raccolta fondi con lo scopo di finanziare una borsa di dottorato per un medico che andrà a potenziare l’organico del Reparto di Neurologia Pediatrica di Padova. La solidarietà che le persone hanno voluto rinnovare anche quest’anno comprando e indossando i “braccialetti fioriti e tutti colorati” e l’immediatezza della risposta ci commuove profondamente e ci riempie il cuore di felicità e di speranza, per noi che lavoriamo in quest’ambito così delicato e particolare e per i bambini e le loro famiglie che vivono dei momenti difficili della loro vita. L’obbiettivo, certamente ambizioso, di quest’anno è quello di riuscire a potenziare l’organico del reparto in modo più continuativo finanziando una borsa di dottorato dalla durata di tre anni. Siamo sì forse un po' ambiziosi, ma certi che con questi partner capaci e generosi, e con la generosità dei clienti Alì e Aliper possiamo farcela!” dichiara il Prof. Giorgio Peirlongo, Direttore del Dipartimento Salute Donna e Bambino e Presidente dell’Associazione Uniti per Crescere. “Questi bambini e le loro famiglia hanno storie speciali e bisogni peculiari a cui cerchiamo di dare risposte. Non è sempre facile. Con questa iniziativa abbiamo un’opportunità in più per poter essere sempre più aiutati. Da gesti semplici - fatti con generosità- possono nascere grandi cose: questo progetto ne è un esempio".

La Dottoressa Margherita Nosadini, medico specialista che ha fatto parte dell’equipe grazie alla borsa di dottorato finanziata da Alì e Ju’sto con la precedente iniziativa si unisce ai ringraziamenti del Prof. Perilongo: “Alì e JUS’TO hanno dato un contributo sostanziale ad “Uniti per Crescere” Onlus, che da anni supporta il nostro Reparto di Neurologia e Neurofisiologia pediatrica di Padova, e per me questo ha significato nel concreto la possibilità di poter continuare il mio percorso lavorativo presso questo servizio. Dopo la specializzazione in Neuropsichiatria Infantile nel 2015, “Uniti per Crescere” ha reso possibile per me intraprendere un Dottorato di ricerca, durante il quale ho avuto l’opportunità’ di formarmi anche all’estero, a Sydney, nel campo della neuroimmunologia pediatrica. Questa è stata un'esperienza che ha contribuito in modo indelebile alla mia formazione, fornendomi ricchissimi stimoli. Inoltre, questa esperienza ha contribuito a creare una collaborazione tra Padova e Sydney, con un dialogo aperto al confronto sulla diagnosi e la gestione di casi difficili e occasioni di crescita scientifica, che coinvolge adesso anche i miei colleghi italiani. Al termine del Dottorato di ricerca, dal 1° gennaio 2018, grazie anche ad Alì e JUS’TO che hanno creduto nel Progetto di “Uniti per Crescere” di sostegno al Reparto si è nuovamente concretizzata per me la possibilità di proseguire il mio percorso attraverso il finanziamento di un contratto libero-professionale di sei mesi presso il reparto di Neurologia e Neurofisiologia pediatrica. Sottolineo che il volume di attività è molto elevato, e crescente, con situazioni cliniche complesse che richiedono in tutti i casi un approccio "personalizzato", creato sulla base delle specifiche esigenze e dei particolari bisogni di ogni singolo bambino e della sua famiglia. Concludo comunicando a tutti che questo mio iter di formazione mi ha consentito di partecipare e vincere un concorso di ricercatore universitario e quindi di poter prendere servizio presso la Clinica Pediatrica dal 15 luglio 2018.

La rete di persone e di sostegno creata dall'associazione “Uniti per Crescere” moltiplica esponenzialmente le possibilità e i risultati del nostro servizio di Neurologia e Neurofisiologia pediatrica, che noi medici da soli non potremmo mai ottenere.” IL PROGETTO E I SUOI SOSTENITORI Il progetto è nato lo scorso anno dalla collaborazione di due realtà private: il gruppo Alì e Ju'sto srl, che da subito hanno creduto nell'importanza di far rete per sostenere i piccoli pazienti affetti da malattie neurologiche, i loro genitori e i medici della Clinica Pediatrica di Padova. E in breve tempo la loro sinergia si è trasformata in un aiuto concreto per la Neurologia Pediatrica che ad oggi è riuscita a portare a casa un totale di 43.150,00€ grazie alla vendita di braccialetti Ju’sto nei supermercati Alì e Alìper. “Siamo orgogliosi del risultato raggiunto anche quest’anno grazie alla collaborazione dei supermercati Alì con Ju’sto, ed alla generosità dei clienti di Alì che hanno partecipato attivamente all’acquisto dei braccialetti sposando in pieno la causa. Abbiamo iniziato a sostenere l’associazione “Uniti per crescere” lo scorso anno, con lo scopo di garantire alla pediatria di Padova la presenza di un medico specialista in neurologia infantile per la durata di un semestre, obiettivo che abbiamo raggiunto, e che quest’anno abbiamo reso ancor più ambizioso, rinnovando la nostra fiducia nella fortunata partnership con Ju’sto e riuscendo a raccogliere, in meno di due mesi, la somma di €. 24.450,00” - afferma il Responsabile Affari Generali di Alì S.p.A., Matteo Canella – “La maratona solidale a favore di Uniti per crescere non si fermerà di certo qui per noi.”

“Ju’sto è davvero soddisfatta del risultato raggiunto con il nuovo bracciale dedicato a tutti quei bimbi che in un mondo di fiori rappresentano quel fiore da curare e proteggere” - spiega la Responsabile Ufficio Stile e Prodotto Ju'sto srl, Alice Contin. “Da questa stagione abbiamo ampliato la distribuzione anche nei 25 punti vendita Victory catena di negozi di borse e valigeria presenti in Triveneto, Emilia, Piemonte e Lombardia, ma molto si può ancora fare ed è proprio per questo motivo che svilupperemo con Alì un progetto a tema natalizio. Ringraziamo tutte le famiglie che sono state pronte a donare 2€ a sostegno dell’associazione e vi chiediamo di continuare a seguirci perché nuove idee sono già in lavorazione.”

L’ASSOCIAZIONE “UNITI PER CRESCERE”

L’Associazione Uniti per crescere è nata nel 2008 dalla volontà di alcuni medici e genitori, agisce nella convinzione che tutti i bambini, a prescindere dalle compromissioni fisiche e psichiche derivanti dalla disabilità, debbano avere gli stessi diritti: giocare, studiare, imparare, avere amici, crescere e sognare. In ogni famiglia in cui la disabilità di un bambino irrompe sconvolgendone la quotidianità, la possibilità di sentirsi parte di una società solidale e inclusiva e di potersi avvalere di servizi e associazioni che aiutino a informarsi, orientare e ridefinire un progetto di vita, è discriminante per poter riappropriarsi di un futuro che in alcuni momenti può sembrare negato.

La strada più efficace per rispondere a questi bisogni sta nella collaborazione tra le famiglie, le figure coinvolte nella cura di questi bambini e la collettività.

Sono numerosi i progetti promossi dall'Associazione “Uniti per Crescere”, tra questi il progetto di inclusione scolastica dei bambini con problemi neurologici che coinvolge 55 piccoli pazienti e il progetto "specialmente fratelli: la sfida di crescere con un fratello disabile" che interessa altri 35 bambini.

I numeri riferiti all’attività del reparto di Neurologia e Neurofisiologia Pediatrica di Padova:

  • ricoveri ordinari e di day hospital   n. 531

  • visite ambulatoriali  n. 4150

  • consulenze neurologiche a bambini ricoverati in altri reparti del Dipartimento di Pediatria  n. 3050

  • elettroencefalogrammi  n. 2043

  • Attualmente il numero di neurologi pediatri dedicati al reparto e al servizio di Neurofisiologia sono 5.