Antonello vale un Palazzo Reale

di Vinoecibo
Aprile 13, 2019

Fino al 2 giugno Milano offre le stanze del suo Palazzo Reale alle opere del grande pittore siciliano 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (9).jpg

 

C'è tempo fino al 2 giugno per visitare a Milano, nella cornice espositiva di Palazzo Reale non nuova a importanti mostre d’arte, un’antologica frutto della collaborazione fra la Regione Siciliana e il Comune di Milano-Cultura con la produzione di Palazzo Reale e MondoMostre Skira, curata da Giovanni Carlo Federico Villa.

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (3).jpg

 

Già allestita a a Palermo, la mostra giunta a Milano e subito meta di un pellegrinaggio incessante di visitatori è uno degli eventi culturali più importanti del 2019 in Italia per almeno due ragioni: il protagonista, Antonello da Messina, al secolo Antonio Di Giovanni De Antonio, uno dei più fulgidi maestri del Rinascimento Italiano, e la straordinaria quantità delle opere esposte 19 tra le 35 sopravvissute al mezzo millennio che ci separa dalla sua opera. 

 

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (10).jpg

 

Il più grande ritrattista del Quattrocento, autore di una traccia indelebile nella storia della pittura italiana, vissuto tra il 1439 e il 1479 è stato riscoperto relativamente di recente, da Giovanni Battista Cavalcaselle a fine Ottocento: i suoi quaderni originali esposti accanto alle opere ne documentano lo Studio accurato, le scoperte e le attribuzioni. Le opere provengono da Palermo, Milano, Torino, Roma, Piacenza, ma anche da Washington, Philadelphia, Londra e dalla Romania. 

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (11).jpg

 

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (21).jpg

 

Il quadro simbolo della manifestazione è la ieratica figura  dall’Annunciata coperta da un manto azzurro, dipinta nel 1475 circa, pochi anni prima della morte. Sguardo e gesto della Vergine suscitano nello spettatore emozioni profonde e la forza di questo ritratto può essere addirittura paragonata alla celebre Gioconda di Leonardo

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (8).jpg

 

La mostra dotata di un’ottima audioguida gratuita richiede tempo per essere apprezzata in tutte le sue sfumature. Particolarmente ben costruito il percorso espositivo per temi, ma con uno sguardo anche cronologico che culmina con l’ultima opera, completata dal figlio Jacobello dopo la morte del maestro, con una firma che è una dedica toccante in latino alla memoria del padre: si definisce infatti figlio di un pittore ‘non umano’, divino, oltre all’umano appunto. 

 

Milano,Mostra Antonello Da Messina (19).jpg

 

Info: www.mostraantonello.it

Milano,Mostra Antonello Da Messina (22).jpg