Freschezza e novità per Bardolino

di Leonardo Felician
Maggio 25, 2019

I fratelli Giambenini hanno presentato in anteprima la nuova veste grafica dell’azienda agricola La Cà dei loro vini

A Pietro&Aldo.jpg

 

In occasione di Best Wine Star tenutasi a Milano a inizio maggio, i fratelli Giambenini hanno presentato in anteprima la nuova veste grafica dell’azienda agricola La Cà, ma soprattutto la nuova gamma dei loro vini.

A Calmasino di Bardolino, in collina a pochi chilometri dalla riva veronese del lago di Garda, l’azienda dispone di 15 ettari coltivati a vigneto e uliveto, ma anche di un piccolo agriturismo con piscina, un’oasi di pace e silenzio dietro a un cancello in ferro battuto tra le colline rinfrescate da lievi brezze estive.

 

A CENTO.jpg

 

L’intero processo è biologico e certificato a filiera corta: la vigna più lontana dista solo 600 metri dalla cantina. La vinificazione è basata su una scrupolosa parcellizzazione degli appezzamenti su cinque diverse tipologie di suolo, esposte al sole e irrigate naturalmente dalle falde acquifere sottostanti. I vitigni sono sia locali, sia internazionali Tra i primi il bianco Garganega e i rossi Corvina, Corvinone, Rondinella. Tra gli internazionali rossi come Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Lagrein e Petit Verdot e bianchi come Pinot Grigio e Bianco, Traminer Aromatico.

 

A CALIS.jpg

 

E’ risultata naturale quindi la scelta di unire i prodotti della vendemmia per creare blend unici. Come narrato anche su un bel sito internet funzionale e un po’ minimalista, sono attualmente sei le etichette di Tenuta La Cà. Per i sei vini tutti prodotti in quantità limitate sono stati scelti nomi di impatto e con una storia: Dritto, Rovescio, Chieto, Cento. Quest’ultimo è un Bardolino Chiaretto brut elegante e fruttato, mentre Calis è un grande rosso a vocazione internazionale ottenuto unendo anche un blend di uve locali. Intuito 1 è forse la bottiglia più rappresentativa, capostipite di una serie di vini unici, prodotti in poche bottiglie e sempre diversi.

 

A INTUITO.jpg

 

Alle spalle ha una bella storia, nata quasi per caso, dopo aver scoperto due botti di Garganega invecchiate e dimenticate da tempo in cantina. Unendo questo vino dai sentori molto minerali per creare un blend inedito, ne è risultato un bianco inaspettato, con sentori fumè e di noce moscata. Tutti i vini bianchi riposano in botti di ceramica Clavyer, l'innovativo contenitore in gres per la vinificazione e l'affinamento dei vini presentato a Vinitaly 2017 che ottimizza gli spazi in cantina realizzando una versione moderna delle antiche anfore di terracotta che non cedono aromi al vino e consentono di ottenere un prodotto dall’essenza più pura.

 

A Cantina.jpg

 

Pietro e Aldo Giambenini hanno scelto di tornare a casa dopo aver fatto studi lontani per trasformare in una vera e propria impresa l’attività di famiglia dei genitori. Aggiungendo innovazione e comunicazione al lavoro tradizionale in vigna e in cantina, rispettoso dei ritmi e dei tempi della natura, hanno reindirizzato la missione di famiglia verso la produzione di una piccola quantità di vini d’eccellenza, frutto di estro creativo e di un solido sapere.

Tenuta La Cà   Strada del Progno 7, Calmasino di Bardolino (VR)   Tel. 045 6212733   Email: cantina@tenutalaca.it

www.tenutalaca.it