Loading...

Casa Bastia L'Agriturismo Più Buono Che ... C'È

di Marco Colognese
Luglio 4, 2016

Casa Bastia l'agriturismo più buono che c'è ,In quel di Isola della Scala

Due fratelli e un agriturismo

Il gourmet errante vaga costantemente alla ricerca di luoghi del gusto. Ascolta i consigli di persone fidate sul territorio, legge, si informa. Accade però che alle volte si perda un posto che sarebbe stato bello scoprire prima. È il caso di questo agriturismo di Isola della Scala, con la sua ampia sala, una bella cucina a vista e due giovani fratelli a proporre un menu ben oltre quello che ci si aspetterebbe.

Due fratelli e un agriturismo

Passione e autodidattica

Passione per le materie prime, un pizzico di ricerca, tanta passione ed ecco che questo Casa Bastia diventa un ristorante a tutti gli effetti. Il menu è interessante, articolato tra carne e pesce, proposto da Giacomo Bertozzo in cucina, affiancato dal fratello Lorenzo in sala. Entrambi autodidatti ed entusiasti del mestiere, il cuoco vanta esperienze da due fuoriclasse come Giancarlo Perbellini e Massimo Bottura.

Passione e autodidattica

Da un classico della casa al maiale Joselito

Si può iniziare con uno stuzzicante classico della casa come i croccanti ravioli fritti ripieni di radicchio, per proseguire con un gustosissimo antipasto vegano, le tartine di verdure cotte e crude con humus e spezie, che sfata il mito della scarsità di sapore delle preparazioni dedicate a chi sceglie di evitare ogni cibo di origine animale. Molto buono il tenero carpaccio di persico spigola d’acqua dolce. Tra i primi sono ottimi i bigoli (trafilati in casa) all’amatriciana di gamberi rossi con scaglie di pane e pepe. Invitante, opulento e - va da sé - perfettamente mantecato dato il luogo, il risotto alla crema di broccolo romano con ragù d’anatra e tartufo nero.

Da un classico della casa al maiale Joselito

Soddisfatti del conto

Tra i secondi è succulenta la carne di maiale iberico Joselito proposta in tre tagli alla griglia con spinaci gratinati al midollo e purea di patate affumicate. Buoni anche i dolci e squisito il pane, rigorosamente fatto in casa. La carta dei vini è studiata con attenzione e un occhio di riguardo ai produttori naturali. Si spendono con soddisfazione tra i 35 e i 40 euro.

Casa Bastia

Soddisfatti del conto