Loading...

Le Delizie E I Sapori Del Fieno Di Montagna

di Il Merlo Parlante
Marzo 7, 2014

Le delizie e i sapori del fieno di montagna ,

Heussupe, mitica zuppa di fieno

Se e quando un lettore chiede informazioni, pensando ovviamente di ricevere risposte specialistiche alle sue domande, per ogni redazione che si rispetti, dovrebbe essere buona norma soddisfare la sua richiesta. Non sempre lo si fa ma in questo caso, visto che il nostro lettore sembra riporre una fiducia oltre modo lusinghiera, sapendo che un tempo sorvolavo con frequenza le montagne tirolesi, sopra Bolzano, gli umani redattori mi hanno affidato l'incombenza. Ebbene, caro il nostro lettore, circa la domanda sul dove trovare del fieno da usare quale ingrediente per piatti decisamente mangerecci o per particolari preparazioni gastronomiche non è stato poi così difficile trovare la risposta. In Val Passiria vicino a Merano il fieno del contadino Walter Moosmair certificato Bioland può essere addirittura mangiato, basti pensare al formaggio e alla cremosa zuppa ai fiori di fieno: heusuppe.
Heussupe, mitica zuppa di fieno

Prati incontaminati

Non solo ma dopo laute mangiate, in questo fieno si può dormire (piumini e cuscini riempiti di fieno). Il signor Walter è convinto che la qualità migliore non sia sufficiente, deve esserci anche qualcosa di speciale e sapere di buono. Così ha fondato con i suoi colleghi della valle un caseificio biologico che produce dieci varietà diverse di formaggi. I fiori di fieno conferiscono al formaggio una nota aromatica e speziata e gli entusiasmi dei clienti per questo formaggio biologico unico e di provenienza locale fioccano come la neve che d'inverno ricopre i prati incontaminati. In casa Moosmair il fieno è all'ordine del giorno sia nel pane sia nelle zuppe. Va infine ricordato che dal 2003 il suo fieno può ben vantarsi di rispettare la normativa speciale richiesta per il fieno di montagna biologico altoatesino. Oltre a chi verifica l’aspetto biologico, un biologo controlla regolarmente i suoi campi. Il certificato è fornito esclusivamente al fieno cresciuto oltre i 1.700 m, lontano da strade pubbliche e che presenta almeno 40 diverse varietà di piante per 50 m².

Prati incontaminati

Più di cento diverse varietà

Tetto non facile da superare ma non per Walter Moosmair che, nei suoi prati, ne raccoglie addirittura 127 e lo taglia si taglia una volta ogni 2 anni e non 3 volte l’anno come si fa di norma. Insomma, caro il nostro attento e curioso lettore, non riusciamo ad immaginare quanto di questo fieno possa servire ai suoi scopi gastroculinari ma una capatina in quel di San Leonardo in Passiria per parlare di persona con Walter Moosmair, può essere ancora più soddisfacente di queste nostre righe. Diverso se invece le piace anche sciare, in quel dell'Alpe di Siusi c'è una graziosissima baita e malga dove i piatti e formaggi fatti con il fieno sono già belli che pronti. Ma questa è un altra storia che le racconterò un'altra volta

Più di cento diverse varietà