Loading...

Il Nero di Malga

di VinoeCibo
Luglio 17, 2017

Dal versante bolognese dell’Appennino Tosco-Emiliano

Sua Maestà il Nero è un formaggio altamente digeribile che contribuisce a soddisfare il fabbisogno giornaliero di minerali (calcio e fosforo) e di vitamine (A e B12). Nasce a 800 metri d’altezza nella località montana compresa tra i comuni di Castel D’Aiano, Tolè e Cereglio sul versante bolognese dell’Appennino Tosco-Emiliano. Il formaggio deve il suo nome alla tipica colorazione della crosta ottenuta secondo un’antica tradizione montanara risalente a otto secoli fa, quando i pastori dell’Appennino iniziarono ad utilizzare metodi appresi dai frati cappuccini. Trattato in superficie con carbone vegetale e cera d'api, è coperto da brevetto ed è l'unico prodotto caseario autoctono dell'Appennino bolognese.

 

13516512_1138159466226415_1385618589429411717_n.jpg

Ispirandosi alle antiche tecniche di produzione, inoltre, sua Maestà il Nero viene ancora oggi prodotto in un ambiente incontaminato con lavorazioni che mantengono inalterati i sapori autentici e con la passione di un tempo. Il latte proviene da aziende agricole di dimensioni medio piccole, distribuite sul versante bolognese dell’Appennino tosco-emiliano, in cui le mucche vengono mantenute in ampie stalle o a libero pascolo. Gli altri ingredienti sono caglio e sale. Tutto qui, semplicemente come una volta. Quando gli ingredienti sono genuini non è necessario aggiungere altro. Le forme di sua Maestà il Nero vengono poi lasciate stagionare complessivamente per un minimo di 24 mesi e sottoposte a costanti controlli per ottenere un formaggio di alta qualità da tavola o da grattugia. La Vecchia Malga della famiglia Chiari lo propone anche nel suo storico negozio di gastronomia “La Baita” di Bologna (a due passi da Piazza Maggiore).

Info: www.vecchiamalganegozi.it

Federica Pagliarone