Loading...

VENETO

Regione dal cuore solare : dalle vette delle Alpi alle spiaggie del mare. In mezzo una terra con le sue campagne e i suoi agriturismi che ripropongono spicchi di storia enogastronomica ruspante e genuina.

ABRUZZO

Tra i prodotti abruzzesi che sono entrati nell'immaginario collettivo di tutto il mondo non ci sono solo in confetti di Sulmona ma lo zafferano, gli spaghetti alla chitarra le carni di ovini con le quali preparare deliziosi arrostinici e tutto quello che può offrire una terra che conserva intatte le tradizioni di una civilità contadina fiera e orgogliosa.

BASILICATA

L' Aglianico, re del Vulture ma anche Matera, dove si possono visitare il duomo del '200 e i Sassi, l'antico agglomerato di abitazioni scavate in grotte naturali. Cancellara: dove si può assaggiare la tipica salsiccia, gustosa grazie alla concia con peperoncino e semi di finocchio. Filiano circondato da un paesaggio selvaggio, contraddistinto dalle erosioni, è un vero e proprio paradiso dei formaggi.

CALABRIA

Terra incontaminata, con mari limpidi e puliti, spiagge bianche, fondali marini variegati, ma anche per una vacanza "verde" alternativa sulle colline e sui monti calabresi, alla riscoperta di antichi percorsi e di antichi sapori, grazie ai ricercati prodotti tipici calabresi...la cipolla rossa di Tropea, la 'nudja di Spilinga, il Pecorino del Monte Poro, il formaggio delle Serre, l'olio extravergine d'oliva, il vino, i mostaccioli di Soriano Calabro , il Tartufo Pizzo (gelato),Torrone di Bagnara; Susumelle; Nepitella, Pia - pittapie (biscotti), Agrumi al cioccolato, Crocette di fichi secchi e altri prodotti tipici caserecci per conoscere una Calabria diversa e ricca di bellezze naturali, all'insegna di un turismo rurale enogastronomico e naturalistico.

CAMPANIA

La Campania si distingue dalle altre regioni del Mezzogiorno per la presenza di 28 prodotti tra DOC, DOCG e DOP, a cui vanno aggiunti oltre 300 prodotti tradizionali delle diverse realtà territoriali.Terra ricca di tradizioni e di sapori autentici, basti pensare ai limoni della costiera amalfitana, l’olio extravergine d’oliva del Cilento, i pomodori la mozzarella di bufala, ingredienti principi della pizza margherita, inoltre il caciocavallo silano, i fichi bianchi del Cilento, i cipollotti nocerini. Tra i frutti la nocciola di Giffoni, oppure q il marrone di Roccadaspide. Di contro sono ben 18 vini DOC e 9 vini IGT, tutti ottimi come il Greco di tufo, il Taurasi.

EMILIA-ROMAGNA

Emila Romagna oppue Emilia e poi Romagna? Dubbio che sfuma davanti all'ospitalità e agli infiniti gusti e sapori di una Regione che si fa in due per soddisfare ogni palato.

FRIULI-VENEZIA GIULIA

Oltre 30 prodotti agroalimentari con marchio di origine e altri 90 cibi e bevande tipici o tradizionali del Friuli. Questo quel che offreuna regione dove i vini doc la fanno da padrone ma con loro non bisogna dimenticare il Formaggio Montasio , il Prosciutto crudo di San Daniele, il Prosciutto cotto di Trieste , la Pitina, i Salumi d’Oca, la Trota affumicata, il Salame friulano, la Gubana delle Valli del Natisone, la Grappa friulana e tutti i piatti della tradizione rurale di questa terra di confine che ha saputo mantenere intatte tutte le sue peculiarità secolo dopo secolo.

LAZIO

Dalle minestre di lardo e farro, pasta e fagioli, le minestre di fave o lenticchie, la pasta con la pajata, gli spaghetti alla carbonara. Tanti piatti e tante tipicità come gli ortaggi e frutta di Viterbo, a Latina formaggi e pollame, carni ovine, a Rieti i famosi bucatini all’amatriciana, poi formaggi di pecora, scamorze, mozzarelle e salumi in Ciociaria. I colli Albani sono famosi, oltre per la bellezza del luogo, anche per il pane di Genoano, pane casereccio IGP. E ancora oli pregiati come il Canino DOP, IL Tuscia DOP è IL Sabina DOP.Troviamo anche ottimi formaggi come il pecorino romano o la mozzarella di bufala. Tra i prodotti ortofrutticoli il famoso carciofo romano e i kiwi di Latina. Tra i vini tipici laziali i vini dei castelli, L’est est est di Montefiascone,l’ Aleatico di Genoano, Terracina e di Gradoli; il moscato di Terracina e la malvasia di Grottaferrta. nomica.

LIGURIA

Cliccando su Continua troverai le ultime notizie relative a tutto ciò che concerne gli agriturismi di questa Regione: da particolari iniziative a originali recensioni, da "comunicazioni di servizio" a resoconti di eventi, alle particolarità delle fattorie didattiche, con un occhio di riguardo all'offerta enogastronomica.

LOMBARDIA

Sono più di 200 i prodotti agroalimentari tradizionali della Lombardia. Troppi, per poche righe e con il rischio di lasciare fuori vere golosità che fanno parte di grandi tradizioni che hanno dato vita alla cucina milanese, brianzola e monzese, comasca e lecchese, varesotta ed Altomilanese, valtellinese, bresciana e bergamasca, mantovana, cremonese e cremasca, lodigiana e pavese.

MARCHE

Nelle Marche l’agriturismo trova terreno favorevole nella ricchezza sia di piccole città medievali di grande interesse storico-artistico (Urbino, Macerata, Fabriano, ecc.), sia di ambienti naturali e paesaggi, sia di prodotti tipici dell’agricoltura, sia, infine, di antichi edifici rurali (case coloniche) dove erano ospitate le famiglie dei mezzadri che coltivavano i “poderi” dei grandi proprietari terrieri.Il panorama dei prodotti agricoli e agroalimentari tipici si caratterizza per alcune specialità molto particolari, come il Ciauscolo IGP (un salume morbido, spalmabile), l’Oliva Tenera Ascolana DOP (che è tradizione gustare ripiena di carne e fritta), il Formaggio di Fossa di Sogliano DOP (così chiamato perché stagionato appunto in fosse scavate nella roccia o nel tufo).Se po amate i vini iecco il "Verdicchio dei castelli di Jesi", il "Falerio", il "Bianchello del Metauro", il "Rosso Conero", il "Pergola rosso", la "Lacrima di Morro d'Alba" e la "Vernaccia di Serrapetrona" ottimo vino da dessert ed uno dei pochi spumanti rossi di produzione Italiana.

MOLISE

Cliccando su Continua troverai le ultime notizie relative a tutto ciò che concerne gli agriturismi di questa Regione: da particolari iniziative a originali recensioni, da "comunicazioni di servizio" a resoconti di eventi, alle particolarità delle fattorie didattiche, con un occhio di riguardo all'offerta enogastronomica.

PIEMONTE

Se cercate una regione che faccia a gara con la Toscana per numero di prodotti tipici, il Piemonte è quello che fa per voi. Primi fra tutti gli incredibili e imperdibili formaggi ma anche la carne fassona o le lumache. Il riso o o la pasta ripiena che da agnolotto, in piemontese, diventa plin.

PUGLIA

Dalla cima di rapa al cavolo verde, al cardo, ai peperoni, alle melanzane, ai carciofi, tutti i legumi, dai fagioli alle lenticchie alle cicerchie, alle fave di Carpino, alla Cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti e tutti i prodotti del mare per piatti che la tradizione rurale della Puglia ha saputo far diventare celebri nel mondo.

SARDEGNA

Cliccando su Continua troverai le ultime notizie relative a tutto ciò che concerne gli agriturismi di questa Regione: da particolari iniziative a originali recensioni, da "comunicazioni di servizio" a resoconti di eventi, alle particolarità delle fattorie didattiche, con un occhio di riguardo all'offerta enogastronomica.

SICILIA

Cliccando su Continua troverai le ultime notizie relative a tutto ciò che concerne gli agriturismi di questa Regione: da particolari iniziative a originali recensioni, da "comunicazioni di servizio" a resoconti di eventi, alle particolarità delle fattorie didattiche, con un occhio di riguardo all'offerta enogastronomica.

TRENTINO-ALTO ADIGE

Più che di agriturismi per questa regione sarebbe meglio parlare di maso, in tedesco Bauernhof; in solandro màss o tablà; in nones ed in dialetto trentino màs. Sono queste le abitazoni rurali tipiche di una regione com il Trentino Alto Adige dove l'arte dell'ospitalità è diventata intelligente risorsa. Lasciando ai cittadini di pianura l'affanno per non perdere i contatti con la natura.

TOSCANA

La campagna toscana è punteggiata da insediamenti rurali sparsi e nati già in epoca medievale. Diventati, più avanti, piccoli borghi che talora furono fortificati ma anche ingentiliti con il passare dei secoli. Tutt'intorno, altre costruzioni rurali che ai nostri giorni hanno dato vita ad un sistema agrituristico che non ha uguali al mondo.

UMBRIA

Cliccando su Continua troverai le ultime notizie relative a tutto ciò che concerne gli agriturismi di questa Regione: da particolari iniziative a originali recensioni, da "comunicazioni di servizio" a resoconti di eventi, alle particolarità delle fattorie didattiche, con un occhio di riguardo all'offerta enogastronomica.

VALLE D'AOSTA

I prodotti tipici della Valle d'Aosta raccontano, attraverso il gusto, la storia di un territorio alpino e della sua identità. Un racconto di sapori unici, frutto irripetibile di una particolare localizzazione geografica, della qualità delle materie prime e di tecniche di produzione antiche. Imperdibili, tra le tante specialità della Valle d'Aosta, sono quelle che hanno ottenuto il riconoscimento "Denominazione di Origine Protetta": la Fontina, il Valle d'Aosta Fromadzo, il Jambon de Bosses, il Vallée d'Aoste Lard d'Arnad. Il tutto accompagnato dai vini di montagna prestigiosi, riuniti sotto un'unica Denominazione di Origine Controllata Valle d'Aosta - Vallée d'Aoste, declinata in 7 sottodenominazioni di area e 15 di vitigno.